Prodotti

Prodotti

  • Prestiti Personali
  • Prestito Standard - Prestito di Consolidamento - Prestito Abitare
  • Cessioni del Quinto ,Deleghe di Pagamento
  • Mutui a Privati
  • Mutuo per Acquisto - Mutuo per Ristrutturazione - Mutuo per Costruzione
  • Mutuo per Liquidità - Mutuo per Consolidamento - Mutuo per Rifinanziamento
  • Mutuo Cambio e Sistemo - Mutuo per Sostituzione - Mutuo per Surroga
  • Finanziamenti Chirografari
  • Finanziamenti Ipotecari a medio / lungo termine
  • Finanziamenti destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici
  • Fidejussioni e Cauzioni
  • Leasing
  • Prodotti assicurativi connessi al credito


Knowledge Base


FINANZIAMENTI ALLE AZIENDE

Un mutuo per piccole Imprese
Il mutuo chirografario ha la caratteristica principale di concedere somme relativamente basse senza l’onere, per l’azienda cliente, di offrire garanzie particolari. Il cliente non è obbligato a offrire garanzie su immobili, macchinari o di altro tipo: alla Banca erogatrice “basta” la firma del titolare/legale rappresentate sul contratto. In effetti, questa particolare forma di mutuo si avvicina molto alle caratteristiche di un prestito personale: come questo, infatti, anche il chirografario ha una durata breve, massimo 7 anni. Le finalità del mutuo Chirografario
Cosa è possibile finanziare?Sostanzialmente si addice ad acquisti di “beni strumentali” allo svolgimento delle attività produttive: macchinari, strumenti, brevetti, tuttavia è utile anche all’ammodernamento di strutture e immobili. Condizioni, Ammortamento, Costi Entriamo quindi nello specifico delle caratteristiche di un mutuo chirografario.
Specifichiamo che:
L’impresa definisce insieme alla Banca un piano di ammortamento per la restituzione del prestito.
Ogni rata è composta da una quota di capitale a cui si somma un tasso di interesse a seconda del piano di ammortamento messo a punto.
E’ possibile scegliere tra tassi di interesse fissi e variabili. Come ogni altro mutuo quindi anche quello chirografario si espone ai rischi legati all’andamento dei mercati e del costo del denaro.
Le Garanzie richieste
Come già detto, un mutuo chirografario non prevede garanzie, soprattutto l’ipoteca su immobili. Ma questo non è del tutto vero. Sebbene, infatti, alla Banca e al Confidi basti ottenere la firma del rappresentate legale sul contratto di mutuo, in alcuni casi si può anche ritenere indispensabile avere dall’impresa garanzie di due tipi: di natura Cambiaria;
di natura personale: pegno su titoli, fideiussioni a carico di familiari o addirittura di terze persone, privilegi.
Il settore del credito chirografario mira a finanziare aziende e imprese offrendo soluzioni diversificate a condizioni più favorevoli. Sebbene costituiscano risorse interessanti e di più semplice erogazione, evidenziamo il fatto che in periodi di crisi in cui Banche e anche grandi Istituti sentono maggiormente gli effetti di un rallentamento dell’economia, anche questi vedono ridursi l’erogazione.

FINANZA AGEVOLATA

Per finanziare la tua idea imprenditoriale o i tuoi nuovi investimenti è possibile sfruttare le tante agevolazioni finanziarie previste dalle leggi regionali, nazionali e comunitarie.
Si tratta di agevolazioni che coprono parte degli investimenti con contributi a fondo perduto fino al 70% delle spese ammissibili.
Altre provvidenze possono riguardare l'abbattimento del tasso di interesse praticato dalle Banche.
PrestitoSI ti accompagna nella ricerca dell'agevolazione più confacente ai tuoi obiettivi e al contempo ti assiste nella presentazione e redazione del piano di impresa.
In questa sezione trovi alcune schede sintetiche
Le opportunità non mancano, basta informarsi conta

PRESTITO PERSONALE

Per contrarre un Prestito Personale bisogna soddisfare i seguenti requisiti:

  • Almeno 18 anni di età e meno di 75 anni a fine contratto
  • Italiano o cittadino Europeo
  • Dipendente con contratto a tempo indeterminato da almeno 6 mesi
  • Dipendente a tempo determinato
  • Libero professionista/autonomo con una dichiarazione dei redditi di almeno 365 giorni di attività
  • Pensionato
  • Militare da almeno 6 mesi
  • Conto corrente Barcario o Banco Posta

CESSIONE DEL QUINTO

La cessione del quinto dello stipendio è una forma di prestito personale, studiata appositamente per i lavoratori dipendenti che, comodamente possono “senza doversi preoccupare di rimborsarla personalmente”, in quanto sarà il datore di lavoro a provvedere a restituire la rata mensilmente addebitandola direttamente in busta paga.
La cessione del quinto per tanti anni è stata regolata dalla legge n. 180 e dal Decreto Presidente della Repubblica 28 luglio 1950 n. 895.
Tale normativa è stata poi modificata dal comma137 dell’art. 1 della legge 30 dicembre 2004, n. 311 e dall’art. 13 bis della legge 14 maggio 2005, n. 80, che ha convertito, con modificazioni, il decreto legge 14 marzo 2005, n. 35.

In particolare sono state apportate le seguenti modifiche:

  • estensione della cessione del quinto dello stipendio anche ai lavoratori assunti a tempo determinato;
  • estensione dell’istituto in esame a pensionati pubblici e privati;
  • estensione anche ai rapporti di lavoro autonomo;
  • eliminazione del requisito dell’anzianità.

CARATTERISTICHE:
  • Coperto da garanzia assicurativa
  • Non occorre nessuna motivazione per la richiesta
  • Le rate vengono pagate attraverso la trattenuta in busta paga
  • La durata del finanziamento varia da 24 a 120 mesi
  • La cifra da richiedere varia da 2.000 a 30.000 euro
  • Rata cedibile fino a 1/5 dello stipendio.
  • La prima rata viene pagata a circa 60 giorni dall'assegno a saldo.
  • I finanziamenti in corso, possono essere estinti o rinnovati (se trascorsi i termini di legge) con il recupero degli interessi non maturati.

VANTAGGI OFFERTI DA PRESTITOSI
  • Tassi di interesse estremamente competitivi rispetto agli altri operatori presenti nel settore dei finanziamenti ai dipendenti statali.
  • Consulenza finanziaria gratuita direttamente sul luogo di lavoro o presso qualsiasi luogo indicato dal cliente.
  • Possibilità di anticipi sulla cifra richiesta (a discrezione della Finanziaria) senza spese aggiuntive.

PRESTITO CON DELEGA

La delega di pagamento viene concessa in convenzione con l'amministrazione di appartenenza e può essere ottenuta con soli 6 mesi di anzianità di servizio.
Come per la cessione del quinto dello stipendio, il prestito con delega non è finalizzato all'acquisto di un determinato bene; la sua particolarità consiste nel permettere ai lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, di ottenere l'addebito in busta paga della delega anche in presenza di una cessione del quinto. Risulta particolarmente indicata per i dipendenti statali che, in casi specifici, possono ottenere importi che si avvicinano ai 2/5 (due quinti) dello stipendio netto.
L'erogazione del finanziamento è subordinata al rilascio dell'atto di delega firmato dall'ufficio amministrativo contabile di appartenenza.

CARATTERISTICHE:

  • E' cumulabile con la Cessione del Quinto
  • Coperto da garanzia assicurativa
  • Non occorre nessuna motivazione per la richiesta
  • Le rate vengono pagate attraverso la trattenuta in busta paga
  • La durata del finanziamento varia da 24 a 120 mesi
  • La cifra da richiedere varia da 2.000 a 30.000 euro
  • I documenti richiesti sono: Busta Paga, Documento di Riconoscimento e Attestato di Servizio
  • Rata cedibile fino a 1/5 dello stipendio.
  • La prima rata viene pagata a circa 60 giorni dall'assegno a saldo.
  • I finanziamenti in corso, possono essere estinti o rinnovati (se trascorsi i termini di legge) con il recupero degli interessi non maturati.

VANTAGGI OFFERTI DA PRESTITOSI
  • Consulenza finanziaria gratuita direttamente sul luogo di lavoro o presso domicilio del cliente.
  • Possibilità di anticipi sulla cifra richiesta (a discrezione della Finanziaria) senza spese aggiuntive.

MUTUI

TIPOLOGIE DI MUTUO I mutui possono variare a seconda della finalità:

  • MUTUO ACQUISTO PRIMA CASA Il mutuo più diffuso che gode di agevolazioni fiscali e tassi vantaggiosi.
  • MUTUO RISTRUTTURAZIONE Il mutuo per chi ha già una casa ma la vuole ristrutturare.
  • SURROGA DEL MUTUO Portabilità del mutuo per ottenere migliori condizioni
  • SOSTITUZIONE MUTUO Sostituzione del mutuo con un altro che offre migliori condizioni per stipulare nuove condizioni contrattuali
  • SOSTITUZIONE MUTUO + RISTRUTTURAZIONE
  • SOSTITUZIONE MUTUO + LIQUIDITA'
  • MUTUO IPOTECARIO

Oltre alla finalità possiamo distinguere i mutui per tipologia di tasso:
  • MUTUO A TASSO FISSO Il mutuo per chi ama la tranquillità di una rata sempre uguale per tutta la durata del mutuo
  • MUTUO A TASSO VARIABILE E' il mutuo più conveniente (almeno in partenza) ma in caso di aumento spropositato dei tassi potrebbe rilevarsi una scelta non troppo vantaggiosa. Solitamente sembra essere sempre il più conveniente.
  • MUTUO A TASSO MISTO Un mix tra i tassi sopra elencati per cercare di ottenere le migliori performance di ognuno.
  • MUTUO A TASSO TETTO MASSIMO (CAP) Il mutuo che ti assicura un tetto massimo oltre il quale la rata non può aumentare.
  • MUTUO RATA COSTANTE E DURATA VARIABILE L'importo della rata di mutuo rimane sempre fisso ma potrebbe variare la durata in caso di variazione dei tassi di interesse.
  • MUTUO A TASSO RINEGOZIABILE La tipologia del tasso di interesse può essere modificata a scadenze determinate.